Premio Fondazione Hippocrene

 

 

Il progetto eTwinning di staffetta di scrittura internazionale “Au fil de pages: l’histoire globe-trotteuse” al quale stanno partecipando le classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado del nostro Istituto ha vinto in Francia il premio “Educazione all’Europa” della Fondazione Hippocrène per la categoria “scuola media”. Al progetto partecipano oltre a noi tre scuole italiane (Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi; ICS “A. Vivaldi” di Padova; Liceo “L. Anneo Seneca” di Roma), una francese (Collège Gérard Philipe di Cannes) ed una scuola media della Martinica (Collège Belle Etoile di Saint Joseph).

La Fondation Hippocrène è una fondazione familiare parigina che ogni anno, da 20 anni, organizza un concorso e finanzia i progetti concreti che trasmettono i valori europei agli allievi e danno “la voglia d’Europa”. Ci sono più categorie e la famiglia mecenate dedica 30000 euro ai premi.

La finale è stata organizzata in video conferenza a fine Marzo. Grazie ad un account visitatore, creato appositamente per il concorso, la giuria ha potuto vedere il nostro progetto prima della finale e ha assegnato un premio di 5000 euro alla scuola media di Cannes, nostra partner nel progetto.

Noi abbiamo accolto con grande piacere e soddisfazione la notizia e ringraziamo la collega Francese, la prof,ssa Pollastrini, per aver presentato alla gara un progetto nato proprio nel nostro Istituto e per averlo valorizzato con questo importante riconoscimento.

Il progetto infatti è nato da un’idea della  Prof.ssa Barbara Novelli e della Prof.ssa Laura Diolordi, entrambe docenti della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Attigliano-Guardea. Ringraziamo la Prof.ssa Elena Quondamcarlo per aver scritto l’incipit da cui è partito il racconto del progetto in questione, la prof.ssa Barbara Novelli per aver strutturato e coordinato il progetto tra le varie scuole partecipanti, tutti i docenti che a vario titolo hanno collaborato per la stesura dei vari capitoli e per la realizzazione della parte grafica e la Dirigente Scolastica, Prof.ssa Alba Pagani, per aver sostenuto il progetto dal primo momento. Un grazie particolare va a tutti i nostri ragazzi e a quelli degli altri Istituti coinvolti, per aver partecipato con grande entusiasmo.

Per il nostro Istituto è un orgoglio essere promotori e scuola capofila di un’iniziativa che, soprattutto in un periodo così particolare, ha dato ai nostri alunni un’opportunità di evasione, ha permesso loro di “viaggiare” e di lavorare in una dimensione di apertura all’altro, di dialogo, di confronto con coetanei di altri paesi del mondo.